lunedì 27 settembre 2010

Simil crostata con crema e pere

Questa torta è il frutto di un intero pomeriggio nel quale mi sono picchiata e ripicchiata con un impasto che voleva esser una frolla light...ma come dice mia zia:" Gli ingredienti se non ce li metti non te li ritrovi"...in realtà poi alla fine è venuta buona, ma quanti cambi e ricambi in corso d'opera, vi lascio la mia ricetta, ma se la replicate usate questa pasta frolla!


Ingredienti:

per la "frolla":
325 g di farina 00
75 g di cacao amaro
3-4 cucchiai di zucchero
4 cucchiai d'olio
1 bustina di lievito per dolci
acqua q.b.

per la crema:
250 g di ricotta
250 ml di latte 
2 cucchiai di fecola
2 cucchiai di zucchero
1 bustina di vanillina o un pezzetto di baccello di vaniglia
3 pere ( io ho usato le william rosse)
2 cucchiaini di zucchero

Procedimento:

preparate la frolla mescolando tutte le polveri ben setacciate con l'olio e con l'acqua necessaria a ottenere un panetto morbido. Stenderlo col matterello tra due fogli di carta forno, mettere in una teglia da 30 cm rivestita di carta forno, coprire di legumi, ora io vi dico come ho fatto per disperazione, ma questa pasta non è proprio adatta all cottura c.d. in bianco! Cuocete per 30 minuti circa a 180°. Intanto preparate la crema di latte: in un pentolino mettete la fecola con lo zucchero e la vanillina stemperate col latte, ponete sul fuoco fino a che addensa; lavorate a  crema la ricotta e mescolatela alla crema di latte, assaggiate se necessario aggiungete zucchero. Sbucciate e mondate le pere, tagliatene a pezzettini due l'altra a fettine per il senso della lunghezza, fatele cuocere in un dito d'acqua uno o due cucchiaini di zucchero, finché son tenere.

 Quando il guscio di frolla è freddo, ricavate da questo un fondo del diametro di 24 cm, disponetelo in uno stampo a cerniera, rivestito di carta forno, tagliate a pezzi la frolla avanzata e intridetela con lo sciroppo della cottura delle pere e con essa ricoprite le pareti dello stampo, compattate bene come si fa per uno zuccotto, sul fondo fate uno strato con le pere a pezzettini in modo da formare uno strato, intridete anche questo con lo sciroppo, spalmate poi la crema di latte e ricotta e decorate con le pere a fettine. Ponete in frigo fino al consumo, che è meglio avvenga il giorno dopo!

16 commenti:

Valleaz ha detto...

Buonaaaaaa! :D :D :D
Ne è avanzata?? :D
Bacibaci

arabafelice ha detto...

E tu sei riuscita ad aspettare ad assaggiare il giorno dopo? ;-)

Federica ha detto...

Non ho ben capito il perchè della cottura in uno stampo da 30cm e poi il passaggio in uno da 24cm ma ho capito un'altra cosa...che la torta dev'essere super! Un'impresa aspettare per assaggiarla! Un abbraccione

Manuela ha detto...

Beh cara, ci avrai messo pure un pomeriggio ma alla fine il risultato è stato veramente ottimo!! Bravissima!! Bacioni.

stefy ha detto...

L'ho segnata immediatamente tanto adesso arriva il brutto tempo....e questa ricetta è perfetta per passare il tempo...in dolcezza.....

Imbini Pasticcini ha detto...

wowww che aspetto invitante!!=) complimenti!!=))) baci vale

Greta ha detto...

Bellissimi colori e poi il contrasto croccante-morbido deve dare delle belle soddisfazioni al palato! Un bacione ciao

Debora ha detto...

avanza una fetta(ona ona ona)??? mamma che bella e buona!!! che bei colori!!! e che ingredienti sfizziosi!!! bravissima.. :-)

giulia pignatelli ha detto...

Te che litighi con la frolla mi fa troppo ridere!!! Questa crostata dev'essere ottima, quindi hai vinto tu!

Francesca ha detto...

Nonostante il litigio con la frolla questa crostata è venuta meravigliosa!!!

Complimenti ed un salutone

Ka' ha detto...

@Valleaz sì siccome riempie ce n'è ancora...se passi ce n'è una fetta anche per te!A presto, baci!
@Stefania, ehm ehm l'ho assaggiata dopo quattro ore che era pronta, per questo posso affermare con certezza che il giorno dopo è meglio...Ma posso assicurare che l'assaggio è stato solo a scopo scientifico! bacioni!
@Federica il passaggio da una teglia all'altra è stato uno dei miei litigi, che per dovere di cronaca impietosa ho descritto :-))), causato dal fatto che questa "frolla"cotta in bianco aveva assunto un aspetto molto brutto e ho cercato di porre rimedio, non so come resti in una da 24 direttamente...Bacioni a presto!
@Manuela c'è stato un momento che ero stufa di vedermela davanti! Ahahah! Cmq poi tutto è bene...un abbraccio!
@Stefy con questa non ti annoierai!Ahahah! Ma a te andrà sicuramente meglio, fammi sapere!Baciii!
@Vale grazie mille!!! un bacione!
@Greta hai colto nel segno di quello che...avrei voluto che fosse! :-))))) Ma questa frolla "light" è a metà tra il croccante e lo spugnoso...Bah proverò a usarla per qualcosa di diverso!Bacioni!
@Debora sì l'effetto cromatico m'è piaciuto anche per la c.d. frolla con tutto quel cacao era parecchio scura! Cmq ce n'è ancora se passi una fetta te la offro volentieri! Un abbraccio baciii!
@Giulia, sono stati dei veri e propri round! cmq alla fine chi la dura la vince! bacioni!
@Francesca grazie grazie grazie! Bacioni!

Fabiola ha detto...

e' molto particolare, brava.

Milena ha detto...

Pere e cioccolato è un abbinamento perfetto :D

Ka' ha detto...

@Fabiola, grazie mille! alla fine ne son venuta capo!!! Bacioni!
@Milena pere è cioccolato è un abbinameto che, a parer mio, ha sempre qualcosa da dire in tutte le sue declinazioni! Bacioni!

Glu.fri cosas varias sin gluten ha detto...

...ma sai che invece é una versione interessante per chi non tollera il lattosio, certo devi cambiare il ripieno.
Baci...io la ricotta la mangio e adoro quel ripienoooo!

Ka' ha detto...

@Simo,Sai che non avevo pensato a fatto che la base fosse senza lattosio, bella osservazione!Bacioni!

Potrebbe interessarti anche:

Related Posts with Thumbnails