mercoledì 14 novembre 2012

La Foresta Bianca

Buongiorno Amici! Ieri finalmente ho passato una vera giornata da food blogger, mi ci voleva proprio...mi sono dedicata alla preparazione di questa torta! L'originale, idea di partenza, è la celeberrima Foresta Nera, famosissima in Svizzera e Germania, ma ma più di una volta ho detto che alla mia Cavia non piace il cioccolato/cacao, perciò ho dovuto innevare la foresta ed è uscita questa bella torta, me lo dico da sola, ahaha!
Ma passiamo alla preparazione che è abbastanza lunga...

Ingredienti(per due torte da 22 cm da sovrapporre):

per le basi di pds:

4 uova,
160 g di zucchero,
108 g di farina,
52 g di fecola, buccia di limone gratt,
burro e farina per gli stampi.

per la farcia:

500 ml di panna fresca da montare,
2 cucchiai di zucchero a velo vanigliato,
2 fogli da 2 g di colla di pesce,
1 barattolo da 230 g (100 g netti) di amarene,
10 ciliegie al liquore per decorare,
150 g di cioccolato bianco.

Procedimento:

preparate insieme o uno dopo l'altro i due pds. Montate bene le uova con lo zucchero, unite poi le farine ben setacciate, aromatizzate e infornate in teglie precedentemente imburrate e infarinate. Infornate a 170° per 20 minuti circa. Una volta cotti lasciate raffreddare bene, potete prepararli anche il giorno prima,li taglierete meglio.

Fondete 100 g di cioccolato bianco e su della carta forno aiutandovi con una spatola o il dorso di un cucchiaio, disegnate delle strisce alte 10 cm e lunghe poco più di metà della circonferenza della torta, conservate in freezer fino all'utilizzo.

Una volta freddati, tagliateli a metà, in modo da ottenere 4 dischi. preparate una bagna con un po' di acqua, sciroppo di amarena e liquore di conserva delle ciliegie. Mettete ad ammollare i fogli di gelatina, quando sono pronti, fateli sciogliere, scaldandoli appena, in due cucchiai di panna, fate raffreddare un pochino, nel frattempo montate, zuccherandola, la panna ben ferma, poi unitela poco alla volta, ma rapidamente al composto alla colla di pesce sciolta.

Bagnate un disco di pds e copritelo di panna e successivamente cospargetelo in modo regolare con delle amarene, continuate così fino a esaurimento degli ingredienti. Conservate qualche cucchiaio di panna per i lati della torta, ai quali attaccherete le strisce di cioccolato bianco, fate attenzione perché appena tolte dal freezer tenderanno a spezzarsi, ma appena sentiranno un po', non troppo, il calore delle mani modelleranno sulla torta (dovete essere veloci, ma non frettolosi!).

Cospargete il sopra della torta con i 50 g di cioccolato bianco grattugiato avanzati e tenuti in freezer per qualche minuto, decorate con le ciliegie al liquore, sgocciolate e asciugate, cosicché non vi macchino la superficie della torta di rossastro.

Consigli:


  • se trovate ciliegie sotto kirsch snocciolate potete utilizzare quelle anche negli strati interni della torta,
  • la colla di pesce serve a stabilizzare la panna, se utilizzate altri prodotti o metodi da voi collaudati procedete tranquillamente con quelli,
  • se volete potete utilizzare anche più amarene, io temendo lo stucchevole, non ne ho usate tantissime
  • sempre, se volete, potete utilizzare anche più panna, avendo cura sempre di stabilizzarla, in modo che non si sciolga e regga bene.




25 commenti:

Memole ha detto...

Golosissima!!!

Claudia ha detto...

E la miseria che lavorone.. ma che torta golosa ne hai fatto uscire fuori!!!! smackkkkkkkkk

carla ha detto...

è una meraviglia!!!
Mi piacciono u sacco le torte pannose, ma non ho una grande manualità....e allora mi pappo una bella fetta della tua!!!
Un bacio grosso

Federica ha detto...

Ohohohhhhhhhhhhh! Questa è una vera e propria torta delle feste! Bellissima e taaaaaanto golosa. Un bacione, buona giornata

Cucina Mon Amour ha detto...

Cara Ka'.
come stai??? tutto bene??
Io adoro la foresta nera, ma questa versione bianca é da urlo...
Infatti, sto mangiando il computer...
Una giornata in cucina preparando qualcosa di buono ci vuole..
Un abbraccio.
Thais

Stefania Orlando ha detto...

E' stupenda, e in bianco mi piace molto di più.

P.S: ho capito perchè ti sei sentita me scrivendo le dosi del pan di Spagna :-)))

AntonellaCioccomela ha detto...

Ciao Ka' questa versione bianca della foresta nera è bellissima! Direi che quasi quasi la preferisco a quella originale, ottima idea! L'ultima foto è .. irresistibile! Ciao!

Günther ha detto...

colgp molto postivamente la foresta nera bianca è una bella idea con buon gusto

Stefania ha detto...

Bella la versione bianca... da alternare con la classica!
Se vuoi passare da me, c'è un regalo per te.
Stefania.

Alice4161 ha detto...

Wow che golosità!!

complimenti.

ciao

Emanuela - Pane, burro e alici ha detto...

fai bene a dirtelo da sola perchè è bellissima! :)

Ivana ha detto...

Oltre a bella è super golosa e goduriosa, brava!!! ^.^

Lory B. ha detto...

Mamma mia che spettacolo per gli occhi e per il palato!!!! Ma questo è un capolavorooooooooo!!!!!
Complimenti, non ti dico che voglia m'hai fatto venire!!!!!! :) Se senti bussare... sono io :)
Un bacione grande grande!!!!

Bianca Neve ha detto...

Sono malata di questi dolci!
Sono i miei preferiti!
Provo anche la tua versione!

Roberta Morasco ha detto...

Cavolacci che lavorone hai fatto..però è davvero uno spettacolo sai!!!
Stra-buona!! Ciao, Roberta

Maria Pia Sc ha detto...

devo dire che questa tua proposta altarnativa a quella classica mi piace molto, complimenti ti è venuta benissimo! a presto e buona serata!

Un'arbanella di basilico ha detto...

Questa sì che mi piace, accipicchia è una vera goduria! Festeggiamo il seminario, porto il vino pasito, che ne dici? bacione a presto

eli ha detto...

Uuuuh che torta altissima e spettacolare!
Buona la versione bianca, ma buona anche la nera...eeeee. se la facessi bianca e nera?

Mari e Fiorella ha detto...

tu mi tenti sempre..La versione bianca mi attira molto...Ciao, buona serata.

Muscaria ha detto...

Questi biscotti sono la fine del mondo!

Muscaria ha detto...

(non ho resistito alla tentazione :P)

Idiozie a parte, questa foresta bianca è di una bellezza unica! Poi vabbé, dove ci sono le amarene ci sono anche io (col muso dentro!)
Le amarene sono la mia disperazione.

Elisa Bonanni ha detto...

Ma che bella!! anche io sono come la tua cavia, non amo cacao e cioccolato :-)!!!
Ti seguo, a presto!
Elisa (www.psicheecannella.blogspot.it)

Un'arbanella di basilico ha detto...

In effetti ieri ci hanno proprio parlato di una preparazione da set cinematografico: la luce, la location, gli attrezzi, i piatti, le tovagliette... io sparo le foto così e poi mi mangio allegramente quello che ho cucinato. Bacioni a presto

Simona Mastantuono ha detto...

che meravigliaa salutatemi la mia Pisa

Elisa ha detto...

Morbida e delicata!

Potrebbe interessarti anche:

Related Posts with Thumbnails