lunedì 3 dicembre 2012

La Crème Brulée: un Classico...

Una nuova settimana si affaccia e porta con sé un po'di freddo, oggi perciò vi propongo qualcosa di corroborante, di calorico per affrontare il freddo. E' una scusa, lo so, ma per gustarsi una prelibatezza tale ogni scusa è buona. Prima di un paio di settimane fa non avevo mai assaggiato la Crème Brulée, eccezion fatta per quelle comprate al banco frigo per avere gratis i contenitori di vetro da utilizzare poi  per farne una degna di quel nome. A me i dolci piacciono, ma quella industriale, non ha proprio nulla a che fare a quella che otterrete preparandovela voi in casa. Io, lo ammetto, appena le ho sfornate non ho resistito e me ne sono sbranata una calda appena sollevata dal bagnomaria, rischiando l'ustione, beh era già deliziosa. La ricetta è stata un riadattamento di quella di Sigrid, a sua volta, già riadattamento di una di Nobu.



Ingredienti (per 4 porz.):

20 cucchiai di panna,
5 cucchiai di latte intero fresco,
5 cucchiai di zucchero bianco,
5 tuorli d'uovo cod. 0,
4 cucchiaini di zucchero di canna,
1 pezzetto di vaniglia.

Procedimento:

mettere a scaldare il latte e la panna con la vaniglia senza farli bollire, nel frattempo lavorare i tuorli con lo zucchero bianco, io ho utilizzato le fruste elettriche al velocità minima, una volta ben amalgamati, versate sempre continuando a mescolare il latte e la panna a filo, se usate le fruste elettriche tenete sempre la minima velocità. Versate il composto, filtrandolo, in 4 pirofiline basse, devono essere basse per favorire la cottura della crema. Immergetele in una teglia con dell'acqua già calda, che deve arrivare a metà delle pirofiline. Cuocete in forno caldo a 160° per 25/30 minuti, dovete però fare attenzione e tenerle controllate, devono risultare sode ai bordi, il centro sarà un po' più morbido, si stabilizzerà raffreddandosi. Una volta cotte, ponetele a raffreddare, se volete potete conservarle anche nel frigo, ma abbiate l'accortezza di tirarle fuori dal frigo un po' prima del consumo. Prima di servire cospargete le creme con lo zucchero di canna e bruciatelo con il cannello. Se utilizzate il grill, mettete le ciotoline in una teglia con acqua fredda, in modo che il calore non faccia impazzire la crema.

Consiglio:


  • utilizzate contenitori bassi, la crema deve essere alta un centimetro o poco di più.

14 commenti:

Claudia ha detto...

Quanti mi piace... è simile alla crema catalana, solo che non ha la cannella.. che bontà! T'è venuta proprio bene.. smackkk

GG ha detto...

La creme bruleè è una bontà assoluta, io quest'estate ho preparato spesso quella alla lavanda e veniva fuori una delizia! L'unico problema è che non avendo l'apposito attrezzo per caramellare la superficie non veniva proprio perfetta!
Mi segno la tua ricetta per preparare quella classica, brava!
Un bacione e buona settimana, GG

fantasie ha detto...

L'ho fatta anche io da poco e non ho avuto nemmeno il tempo di fotografarla, tanto ci è piaciuta!

Memole ha detto...

Golosissima!!!

Mary ha detto...

si è una delizia!

Federica ha detto...

Non so perché ma la creme brulè per me è sempre stata poesia, un dessert avvolto da un’aria quasi magica. E deliziosa in quelle coppette di vetro basse. Un bacione, buona settimana

Cucina Mon Amour ha detto...

Ciao Cara.
Mi offre uno a me???
Adoro la creme brulle'. Ogni tanto la faccio anch'io. Ho trovato anche la torcetta per sciogliere lo zucchero...
Il tuo riadattamento é molto facile e versatile.
Un abbraccio.
Thais

La cucina di Esme ha detto...

un pò di freddo?! no qui si gela!
comunque questo dessert sarà un classico ...ma che classico e la tua è fantasticamente deliziosa!
baci
Alice

Fabiola ha detto...

io non l'ho mai fatto!!!!!!!!

se ti va ti aspetto per il mio contest, baci.

Loredana ha detto...

Mai provata, neanche quelle già fatte!!
Ma se dici che vale la pena, la faccio!!

Artù ha detto...

Non ho mai provato a preparare la creme brûlé. Mi incuriosisce sempre tantissimo, e poi mi frena sempre la cottura....chissà come mai. Un tabù.

Grazie per la dritta del contenitore basso, non lo sapevo....

AntonellaCioccomela ha detto...

Ciao cara Ka' ho visto oggi questa tua meravigliosa crème brulée, finalmente sto meglio, grazie! Mi piace moltissimo questo dolce e la crosta caramellata sopra è perfetta! Bellissime le foto. Baci e grazie ancora.

eli ha detto...

Sai che non ne ho ancora mangiata una decente?
Intendo una con quella bella crosticina li, che si vede nella tua foto! :)))))))
Bravissima!!!!!

Stefania Benedetti ha detto...

che bella questa crosticina da spezzare con il cucchiaino, una favola la tua creme brulee

Potrebbe interessarti anche:

Related Posts with Thumbnails